A+++

 

Spesso quando si acquistano elettrodomestici nuovi , si cerca di fare attenzione al portafoglio e anche all’ambiente, scegliendo prodotti di tripla classe A+ . Ma cosa vuol dire?

L’energy label, come è chiamata all’estero e’ una unità di misura dei consumi degli elettrodomestici , normata dall’Unione Europea, indicante i consumi annuali in kWh assieme ad altre voci significative, diverse per tipologia di prodotto.

Ecco in cinque punti, le cose da sapere quando si legge l’etichetta energetica di un elettrodomestico .

1) Vecchio e nuovo

le classi vengono riviste ogni tot anni . La classe A di una volta ora è la Z.  Se oggi si sostituisce un forno e il frigorifero e’ classe A+++ dell’anno 2003, non si deve pensare sia la stessa cosa.

2) Mai fermarsi alle apparenze

E’ buona cosa leggere tutta l’etichetta senza fermarsi alla freccia nera in alto indicante A+++. Spesso è meglio acquistare  una lavatrice con la scritta generica  A++  e giri di centrifuga in classe A , di una macchina con tripla classe A e indicante classe B di centrifuga.

3) L’unica cosa che conta

Se per noi è importante la silenziosità perché abbiamo il sonno leggero o abitiamo in un condominio, osserveremo bene i valori dell’icona dei decibel e non quelli dell’efficacia di asciugatura .

4) Teoria  e pratica

Bisogna capire che i consumi variano molto a seconda dall’utilizzo che ne facciamo. Se scegliamo  il programma ecologico e’ possibile far funzionare lavastoviglie e lavatrice assieme all’aspirapolvere a tutta potenza, utilizzando appieno . Se invece selezioniamo sempre cicli di lavaggio brevi, che consumano molta energia, e’ possibile avere qualche sorpresa.

5) Il sacro e il profano

Se si hanno forno e frigorifero da 25 anni e si acquista una lavastoviglie nuova tripla classe A, sarà difficile vedere un calo drastico dei consumi elettrici in bolletta o evitare di superare i kilowatt standard facendo saltare il salvavita.

Foto Pinterest

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.