Detergenti e detersivi

Su Instagram ho notato che mi trovo spesso a parlare anche di detersivi, sfatando miti e consigliandovi un utilizzo più consapevole, acquistando prodotti professionali e dosandoli secondo le vostre esigenze.

Ecco quindi i link ai prodotti professionali che ho utilizzato e che possono risolvervi problemi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Bollitore ( pulizia velocissima con un cucchiaino)

Forno a vapore ( anticalcare)

Forno ( sporco medio)

Forno ( sporco ostinato)

Ferro da stiro ( pulizia piastra)

Ferro da stiro ( decalcificazione)

Piano a induzione

Lavatrice (pulizia intensiva)

Lavastoviglie ( pulizia intensiva)

Frigorifero ( pulizia concentrata senza risciacquo)

Macchina del caffè ( decalcificazione)

Macchina del caffè ( pulizia mensile da oli e residui interni)

Lavatrice/lavastoviglie (pulizia intensiva)

Lavatrice/lavastoviglie ( anticalcare)

Piano cottura a gas ( pulizia acciaio generica)

Ho comprato un forno ma non ho letto l’oroscopo.

Gennaio non è ancora finito e quindi sono ancora in tempo, dopotutto è il mese dei buoni propositi e delle previsioni astrologiche, no?
Ho chiesto agli amici a quale tipo di elettrodomestico si sentissero più vicini e inevitabilmente mi hanno risposto cose davvero esilaranti.

Ho fatto un mega riassunto semiserio ed ecco qua, diviso in due parti, il risultato.

ARIETE

Istintivi ma allo stesso tempo precisi, non leggete le istruzioni per il vostro innato senso della sfida ma sapete benissimo come utilizzare gli elettrodomestici a seconda delle vostre particolari esigenze. Non vi importa avere l’ultimo modello, anzi siete forse un pò retrò ma l’importante è che funzioni e non vi dia noie di manutenzione. Predisposti al cambio di marca e modello solo se davvero motivati, tendete a prendere decisioni improvvise e sostituire i prodotti da un giorno all’altro, arrivando però in negozio con il codice del modello successivo a quello che avete già. Se dovete contattare l’assistenza volete che risolva il problema in poco tempo e senza lunghe spiegazioni, perchè avete poca predisposizione all’ascolto, per voi il “come” non è così importante.

ELETTRODOMESTICO TOTEM: Asciugatrice a pompa di calore. Come l’asciugatrice agite d’istinto a seconda delle situazioni: il programma può durare due ore ma un minuto dopo, il tempo magari è aumentato o diminuito, a seconda della centrifuga della lavatrice fatta in precedenza. Insomma farete sempre un pò quello che vi pare. Se non vi controllate siete in grado di tradire anche dopo molti anni di utilizzo e rimpicciolire proprio il maglione preferito.

TORO

Gli elettrodomestici li acquistate una sola volta, parlandone con gli amici, sfinendo i familiari, raccogliendo opinioni, leggendo sui blog, cercando per mesi e mesi il modello ideale tra innovazione e costo perchè siete molto pragmatici. Oscillate tra il pulirli appena avete finito di utilizzarli e il non usarli per paura di rovinarli e una volta scoperto il programma che fa al caso vostro tendete a usare sempre quello, senza farvi tante altre domande. Potete sembrare in apparenza distratti ma avrete la scorta di ricambi e gli accessori necessari: volete fare fatica ma una sola volta e che sia per sempre. Se arriva il tecnico preferite non esserci perchè a vederlo trafficare con le vostre cose vi viene un pò d’ansia.

ELETTRODOMESTICO TOTEM: PIANO INDUZIONE. Essenziale e pratico come voi, facile da usare e da pulire senza fare impazzire con spugnette e detersivi: peccato che non durerà. Un infingardo granello di sale, mentre spostate una pentola da una zona cottura all’altra, creerà un lungo graffio. Proverete a rimediare in tutti i modi per poi arrendervi e abituarvi anche a quella riga, in fondo è tutta questione di abitudine. E voi, che non amate troppo le novità, siete maestri in questo.

GEMELLI

Giovani, siete sempre giovani dentro e molto curiosi, amanti delle persone, proprio per questo non volete stare troppo ai fornelli ma godere dei piaceri della tavola e conversare con gli ospiti. Avete una dote particolare nel comunicare e nel rapportarvi con le persone per questo quando entrate in un negozio vi riconoscono e vi salutano tutti sinceramente, senza falsità. La scelta del modello cade su quello più tecnologico e all’avanguardia perchè vi piace avere il massimo anche se spesso non siete poi precisi nella manutenzione e nell’utilizzo. Quando chiamate il tecnico state ore al telefono e anche quando arriva a casa vostra non sapete dire esattamente che cosa non funziona ma provate a ragionare e capire insieme che cosa può essere andato storto. Se non decidete di buttare direttamente via l’elettrodomestico per il nervoso e comprarne uno nuovo.

ELETTRODOMESTICO TOTEM: FORNO. Un modello combinato tradizionale e vapore, di quelli modernissimi e tecnologici, display touch e in pieno dialogo con chi lo utilizza e con la domotica di casa. Bisognosi di costante aggiornamento tecnico perchè dopo poco vi annoiate, siete il centro della casa e attorno a voi ruotano sempre molte persone. Con la testa sempre un pò per aria, fate difficolta a contenere la vostra energia e se non vi si presta la giusta attenzione, nonostante le accortezze e la tecnologia bruciate tutto.

CANCRO

Volete bene agli elettrodomestici come fossero parte della famiglia, ci tenete a trattarli con cura anche se poi inevitabilmente qualcosa vi sfugge e finite col dargli un colpo di grazia, generalmente con un solo utilizzo sbagliato quando siete arrabbiati con qualcuno o qualcosa. Introspettivi e amanti dei dettagli, al momento di scegliere cercate di capire quale è il prodotto migliore, spesso attirati dal vostro gusto estetico del momento perchè siete un pò lunatici e mutevoli ma anche una volta acquistato, dopo i primi mesi avrete sempre la sensazione di aver sbagliato qualcosa. Per natura, se non sapete una cosa vi fidate e non avete l’orgoglio tipico dei segni di fuoco quindi non avete problemi a chiamare subito i tecnici dell’assistenza per poi offrire loro anche il caffè e informarvi su come stanno passando la giornata.

ELETTRODOMESTICO TOTEM: ASPIRAPOLVERE ROBOT. Un modello innovativo ma ormai familiare in molte case. Non si sostituisce all’aspirapolvere ma è sempre presente e fa tutto il suo lavoro per benino: pulisce ad ogni ora, superando tappeti ed evitando cadute dai gradini. Il problema è che procedendo così diligentemente finisce dal lato opposto della casa e incastrarsi sotto alle poltrone o non trovare più la stazione di ricarica. Vi ricorda qualcuno?

LEONE

Amanti del lusso ma anche molto distratti volete un prodotto bellissimo, che si noti appena qualcuno entra in casa ma che vi eviti troppa manutenzione perchè di base siete molto pigri. Maestri indiscussi del “spegni e riaccendi” non intendete sprecare tempo prezioso quindi usate spesso i programmi a breve durata e nascondete a tutti i vostri errori di lavaggio, di cottura e di scelta. Sfidate la sorte anche voi nel non leggere le istruzioni, salvo poi cercarle disperatamente su Internet appena c’è un problema, pur di non dover chiamare il tecnico e abbassarvi a chiedere aiuto.


ELETTRODOMESTICO TOTEM: FRIGORIFERO AMERICANO DOPPIA PORTA .
Ingombrante, luminoso, pieno di bottiglie di vini per festeggiare con gli amici, a bassa manutenzione: una volta avviato non ci penserete più. Fino alla prossima bottiglia esplosa nel congelatore perchè nella zona vini non ci stava e quindi per fare più velocemente l’avete messa lì ma ve ne siete dimenticati il minuto dopo.

Vi è piaciuto?

Ci vediamo settimana prossima con il resto dello zodiaco!

In foto, un angolo dello show-room Neff di via Lazzaretto a Milano.

La soddisfazione è servita.

Ci sono giornate che ti ripagano di tutti gli sforzi fatti e in cui capisci che hai lasciato davvero il segno nella grande azienda per cui hai lavorato e per cui stai ancora lavorando, seppur in maniera diversa.

Venerdì, il negozio di famiglia ha ricevuto la visita di Martin Melzer, Regional Managing Director SEMEA (Region South Europe, Middle East, Africa) di Miele e Lorenzo Comaschi, Direttore commerciale di Miele Italia, accompagnati da Stephan Christoph responsabile commerciale Miele Italia per il Trentino Alto Adige.

Il nostro punto vendita è stato l’unico visitato, in quanto brand ambassador d’eccellenza in Italia ed esempio virtuoso per aver creduto nel progetto Miele Experience Center. Siamo uno dei pochi negozi “ibridi”, che mescolano l’area show-room con cucina attiva funzionante a marchio Miele, alla vendita di piccoli e grandi elettrodomestici di altre case produttrici.

Era un progetto di cui parlavo ancora quando ero in sede centrale ma vederlo realizzato nel 2012 e sempre in fase di piccola crescita è senza dubbio una delle soddisfazioni più grandi. Siamo ancora in fase di trasformazione definitiva ma manca poco.

Il blog sta andando bene, molti progetti bollono in pentola e sapere che una piccola intuizione di molti anni fa ha raggiunto questi livelli, non fa altro che confermarmi che sono sulla strada giusta.

Grazie 2018, sei iniziato alla grande!

Il forno a vapore

La tipologia di forno di cui parliamo in questo post non ha niente a che fare con la cucina d’ospedale o piatti insipidi e incolori.

Negli ultimi anni c’è stata una progressiva sparizione dei forni con solo funzione microonde o combinati con forni “normali”, quindi statico/ventilato/grill. I mobilieri che ne hanno ancora a magazzino molto spesso li regalano pur di liberarsene.

Calato dal nord a velocità supersonica è arrivato anche in Italia, il forno a vapore.

È aumentata la nostra attenzione nei confronti del cibo e della sua ricerca e preparazione:  di conseguenza si vuole mantenerne le proprietà per renderlo il più gustoso e salutare possibile.

C’è al momento grande confusione su questo tipo di elettrodomestico e anche in internet girano descrizioni di prodotto poco chiare . Il rischio è di acquistare un prodotto sbagliato, se non si viene consigliati adeguatamente.

Esistono due tipologie:  aggiunta di vapore e combinato col vapore.

Il forno con aggiunta di vapore è un forno classico con funzione statico/ventilato/grill , dotato di un piccolo serbatoio o cannuccia estraibile che ci consente di inserire un getto di vapore nel vano cottura. 

Fa la funzione della vecchia bacinella di acqua che si metteva in forno quando si cuoceva a lungo la carne o impasti lievitati. Rende il cibo più morbido e nel caso dei lievitati, digeribile.

Ci sono diversi modelli in commercio che possono prevedere programmi pre-impostati dove il vapore viene immesso automaticamente a intervalli regolari oppure manualmente con un comando apposito.

È indicato per chi cucina spesso carne, specialmente a cottura lenta, selvaggina e pizza pane e focacce dolci o salate.

Il forno combinato con vapore è invece quello che la maggior parte delle persone ha in mente quando entra in un negozio chiedendo informazioni.

Si possono cucinare verdure e pesce al vapore ma anche pizza, lasagne e tutte le ricette che abbiamo sempre fatto con il nostro solito forno.

Il punto è che il forno a vapore non si ferma a verdure e pesce ma ha una infinita’ di plus che lo rendono il prodotto ideale per chi adora cucinare.

Si presenta come un forno normale ma con un serbatoio capiente da cui verrà prelevata, scaldata e immessa l’acqua nel vano cottura. In alcuni prodotti è possibile scegliere, oltre alla temperatura anche la percentuale di umidità per la cottura,ad esempio cuocere al 25%, 50% o 100% di umidità .

Il bello di questa tipologia di forno è che si può decidere di preparare l’impasto della pizza alle sette di sera e cenare alle otto. Il processo di lievitazione a umidità e temperatura costante permette una accelerazione significativa nella preparazione di tutti i lievitati.

Si possono cuocere riso ma soprattutto pasta fresca e gnocchi senza timore di scuocerli . Cuocere  gli gnocchi di patate nel forno a vapore è qualcosa di veramente innovativo, così come assaggiare gli spiedini di carne con pollo e verdure. Il pollo è difficile da cuocere se lo si vuole morbido al punto giusto e che non sappia di suola di scarpe ma utilizzando il vapore resta morbido e saporito.

Il vero vantaggio per le donne pratiche però è la pulizia. La pulizia del forno, l’incubo casalingo di ogni famiglia!

Questo è un problema che il forno con funzione pirolitica non riesce a risolvere completamente perché spesso tiene in ostaggio il nostro elettrodomestico per una notte intera, con alti consumi di elettricità.

Cento gradi di umidità e mezz’ora di tempo possono bastare invece per sciogliere schizzi di grasso su vetro e pareti. Un sogno.  

Portate pazienza se all’inizio sbaglierete qualcosa, spesso quando lo si usa le prime volte ci si trova a cuocere nel forno a vapore delle verdure, buttando uno sguardo ogni tanto per controllare ma mai vi sembreranno cotte. Siamo infatti abituati allo scolorirsi del cibo con il processo di bollitura e lessatura ma con il vapore, i colori rimangono.

Non vi resterà altro che seguire il consiglio dei grandi chef, urlato nelle cucine di tutti i programmi tv del momento: assaggiate, assaggiate, assaggiate sempre !
Foto Pinterest dal libro di cucina vintage “the fireside cookbook”.