Black Friday Links

Tutti i link migliori per risparmiare, senza perdere in qualità e divisi per tipologia di elettrodomestico.

Siamo arrivati finalmente alle porte della VERA settimana del Black Friday.

Volevo comunicarvi che in questi giorni è importante ANCHE fare RIFORNIMENTO ACCESSORI, ad esempio sacchetti aspirapolvere, pile, capsule del caffè e filtri per la cappa ad esempio .

FABER fino a lunedì sta scontando:

ACCESSORI AL 30%

CAPPE AL 20%

PIANI COTTURA AL 15%

Ricordatevi che i filtri non scadono mai e poi a trovarli e ricordarsi è difficile quindi il link diretto è questo:

Ma veniamo al mondo Amazon che è quello maggiormente frequentato da tutti noi e sconti veloci e sicuri.

Ecco qui sotto, divisi per categoria, gli sconti secondo me migliori per rapporto qualità/prezzo e di marchi assolutamente affidabili e conosciuti.

LAVATRICE

7 KG ADDWASH

https://amzn.to/2OwQJ30

9 KG a meno di 400 euro

https://amzn.to/33xHynf

MACCHINA DEL PANE

https://amzn.to/33xln0n

VAPORIERA ELETTRICA

https://amzn.to/33CMLtL

REGOLABARBA ELETTRICO BRAUN SCONTATISSIMO

https://amzn.to/2q9TFJC

MACCHINA DEL CAFFE’ CON CAPSULE

https://amzn.to/2Owy6fv

https://amzn.to/35PTXEm

ROBOT DA CUCINA CON FUNZIONE COTTURA IMETEC

https://amzn.to/380CL18

ROBOT ASPIRAPOLVERE

Per chi vuole acquistare il primo robot aspirapolvere DAVVERO VALIDO.

https://amzn.to/2R5LOb4

671 ROOMBA predisposto per ALEXA

https://amzn.to/34BlOIl

SCOPA A VAPORE

BLACK&DECKER modello base e modello per PRO.

https://amzn.to/2OVLRU5

https://amzn.to/2stw2fH

FERRO DA STIRO

Ferro da stiro con punta in acciaio per camicie e fino a 2700 watt di potenza

https://amzn.to/34xIycc

Ferro da stiro con serbatoio di ricarica

https://amzn.to/2XXMxMS

FRULLATORE OSTER SCONTATO AL 50%

https://amzn.to/2L9zvGN

MICROONDE

Microonde con GRILL a metà prezzo.

https://amzn.to/2OXKa8B

Per tutti quelli che non hanno abbastanza spazio per un forno “vero” ma vogliono cimentarsi in torte focacce e quant’altro, il forno di Whirlpool è perfetto. Alle fiere di settore cucinano sempre la pizza e la offrono a chi passa: a me è sempre piaciuta molto 🙂

https://amzn.to/2L68wMr

ESTRATTORE DI SUCCO SUPER SCONTATO

Per chi ha poco spazio in cucina ma vuole regalarsi un estrattore di succo.

https://amzn.to/2rASUcX

SLOW COOKER ELECTROLUX E CROCK-POT

https://amzn.to/34Cggxs

https://amzn.to/37TiyKj

TELEVISORE

Come già detto su Instagram, i televisori devono poter avere la nuova tecnologia digitale terrestre DVB-T2 , gli Smart TV ad esempio la hanno già inserita. Ecco tre esempi da 32″, 40″, 50″.

https://amzn.to/2R79Ty6

https://amzn.to/2rFXNkG

https://amzn.to/37R4vFi

DIFFUSORE AUDIO BOSE A 69 EURO

https://amzn.to/2so0kAr

SOUND BAR SAMSUNG

https://amzn.to/2L54ELG

ALTOPARLANTE con integrazione ALEXA

https://amzn.to/33tOD8g

SPAZZOLINO ELETTRICO ORAL-B modelli top di gamma SCONTATISSIMI

https://amzn.to/33z0hPh

KIT Philips con spazzolino elettrico + sistema di pulizia interdentale ultrasonica ricaricabile

https://amzn.to/2L4Uqur

Guida alla scelta del piccolo elettrodomestico da cucina.

In questo periodo si sono concluse molte liste nozze ma altrettante stanno iniziando a prendere forma.

Gli elettrodomestici per la cucina sono quelli più gettonati in assoluto e mi ritrovo sempre a consigliare gli sposi su questo argomento. Io li vedo spinti a destra e a manca, terrorizzati da amici e parenti sull’assoluta necessità di avere il Bimby, piuttosto che una impastatrice KitchenAid o di quelli che ” guarda che basta un frullatore a immersione con gli accessori”.

Bisogna in questo caso ragionare a mente fredda e provare a non impazzire cercando siti internet che sbandierano confronti imparziali ma che poi imparziali non sono. Se ad esempio, cercate opinioni sulle impastatrici e doveste capitare su un sito come “impastatricetop.it “ ,  provate a capire chi li scrive. Non è un sito di professionisti del settore e non è un sito di casalinghe che fanno da test di questi elettrodomestici. Riuscirete a capire chi scrive solo una volta che cliccherete acquista oppure i più smaliziati noteranno che tutte le inserzioni pubblicitarie rimandano ad Amazon.com.

Ma va? 

Io credo invece che non esista un elettrodomestico adatto a tutti. Ci sono le mode passeggere, i modelli storici usati dalle nostre famiglie, l’influenza di social media e tv che condizionano le nostre scelte.  Troppo spesso ci accorgiamo solo dopo l’acquisto, che quel prodotto non faceva per noi. Invece di dilungarmi in particolari tecnici, ecco quindi le domande che mai vi fareste, prima di comprare una impastatrice o un robot da cucina e che invece sono molto utili.

 

  1. Quanto spazio avete in cucina? Dovete trovare la postazione più comoda per il vostro aiutante: vicino al piano di lavoro, ad una presa elettrica e non troppo distante dal lavandino. Nel caso non la voleste a vista, misurate bene soprattutto l’altezza della macchina che scegliete, in modo da sapere lo spazio che andrebbe a occupare.
  2. Quanti siete in famiglia? E’ una domanda fondamentale per capire quanti litri di capacità massimi deve avere il boccale, evitando di acquistare ciotole opzionali o di dover preparare le pietanze in due momenti differenti. Sarà una domanda utile a farvi riflettere anche sui materiali da preferire, io suggerirei molto acciaio (vero, non verniciato di grigio) nel caso abbiate mariti amanti della cucina o figli  intraprendenti che la useranno assieme a voi.
  3. Vi piace DAVVERO cucinare oppure siete trascinati dall’entusiasmo del momento? Non dovete pensare a cosa potreste cucinare con quell’elettrodomestico ma a cosa cucinate nel vostro quotidiano. E’ una domanda un pò antipatica ma se non vi rispondete con sincerità, una volta passate le prime settimane di entusiasmo, in cui proverete ogni tipo di ricetta del manuale d’istruzioni potreste lasciare l’elettrodomestico in un angolo e utilizzarlo solo per impastare la pizza.
  4. Quali sono le vostre abitudini alimentari? Avete allergie particolari, cibi a cui non potete rinunciare, siete vegetariani, celiaci ecc. Amate le cene con gli amici oppure non siete mai in più di tre a pranzo e cena? Sono abitudini da valutare perché vi possono aiutare a scegliere il modello più giusto per voi, ad esempio lo sapevate che esistono macchine del pane realizzate appositamente per celiaci? Chi è  vegano forse non potrà fare a meno di avere accessori come l’estrattore di frutta, lo spiralizer per fare spaghetti di zucchine, macinagrani per riso e semi. Chi invece è appassionato di lievitati potrebbe benissimo fare a meno di tutto questo e comprare una semplice planetaria.
  5. Quali sono gli accessori opzionali di cui ASSOLUTAMENTE non potreste fare a meno? Chi acquista un food processor mi chiede sempre “ma perché ci mettono pure lo spremiagrumi che tanto non lo uso? E tutte ste lame a cosa servono?”.  Questi accessori vengono inclusi nella confezione per finire in fondo ai cassetti di cucina, senza passare dal via ed esser poi ritrovati dopo anni , a volte persino dopo il forfait del nostro elettrodomestico. E’ quindi importante sapere se non potete fare a meno dei dischi che affettano le verdure ma del tirapasta invece sì: ciò vi consente di risparmiare, scegliendo il modello che non lo include.
  6. La funzione COTTURA è per voi davvero indispensabile? Dovete essere sinceri con voi stessi. Quante volte pensate di usarla? Volete programmare e non pensare e ritenete di non avere tempo né voglia? Sapete già quale è il risultato di un cibo cotto in questa maniera oppure dopo le prime volte tornereste comunque a fare il soffritto nella classica pentola ? Gli elettrodomestici con la funzione cottura hanno una differenza di prezzo significativa, rispetto agli altri e sarebbe un peccato spendere soldi in più per poi lasciarla quasi inutilizzata.
  7. Come ve la cavate con la tecnologia? Volete luci led, display con timer, immagini di ricette da seguire passo passo oppure pensate che vi sarebbero d’impiccio mentre cucinate? Gli schermi touch screen ormai iniziano ad essere la regola nei modelli di alta fascia ma bisogna essere brave ad usarli. Siete organizzatissime e quindi non toccherete mai il display con le mani sporche di farina o siete pasticcione dalle mani appiccicose? Nel secondo caso ve lo dico io: meglio scegliere le manopole o le leve numerate.
  8. Avete e utilizzate spesso la lavastoviglie? Sembra scontato ma molte persone non hanno ancora la lavastoviglie in cucina. Inoltre, sono molti i robot da cucina che hanno accessori, boccali o lame che non possono essere lavati con questo elettrodomestico. Informatevi bene su come si possono pulire le singole componenti e se per voi è più comodo sciacquare a mano le parti del robot o dell’impastatrice oppure non potreste fare a meno di mettere tutto in lavastoviglie.

 

Solo una volta segnate queste vostre esigenze su un foglio, assieme al budget da investire in questo elettrodomestico potrete iniziare a valutare marchi, modelli e prezzi. Quello che va bene per la vostra amica che adora cucinare e ha cinque figli, potrebbe non andare bene per voi,  che cucinate solo stretto necessario e vi sentite mancare al solo pensiero di dover pulire la parte inferiore delle pale del Bimby dall’impasto della pizza.

Ogni riferimento è puramente casuale.

 

10 idee regalo per le vostre persone del cuore 

Questi sono i giorni in cui, da bambina, avevo già scritto e spedito la letterina a Babbo Natale. Dovrei andare a ripescarne qualcuna per esserne certa ma ricordo che la mia richiesta era sempre la stessa: un cane!

Il cane,  in effetti arrivava sempre ma chissà come mai, in versione peluche. State attenti ai desideri non accolti dei bambini perché poi posson diventare patologici: io ora di cani ne ho quattro!

Per me Natale significa lavoro intenso, dai primi giorni di dicembre alla vigilia, gomito a gomito con i miei genitori a vendere e fare pacchetti regalo fino alle 18:55 del 24 dicembre.

Non saprei immaginarlo diversamente e sarebbe davvero strano non sentire la frase di mio padre alla chiusura della serranda: “e anche questo Natale se lo semo levati dalle palle”. Dogui style !
Ogni anno cerchiamo di creare una selezione di regali utili e mai banali per accontentare i clienti più esigenti.

Ecco la nostra lista novità per il Natale 2016  con qualche suggerimento per il destinatario del regalo.

Per l’amica 

Prynt, la cover per smartphone che sostituisce la polaroid, stampando immediatamente le vostre foto preferite.

Versione innovativa della Vecchia polaroid , la cover Prynt, oltre a proteggere il vostro dispositivo, vi permetterà di stampare le foto dei vostri ricordi più belli su carta fotografica in soli 30 secondi. La cover Prynt è compatibile per cellulari iOs e Android. Sul sito ufficiale http://www.prynt.co si trovano I modelli adattabili e precisamente: iPhone 6s, iPhone 6, iPhone 5s, iPhone 5c, iPhone 5, Samsung Galaxy S5 and Samsung Galaxy S4.

Il fratello

Gasatore BEER BAR by SodaStream, per le serate invernali con gli amici o una birra fresca l’estate, quando regolarmente si dimentica di metterla in frigo.

Dall’acqua alla birra il passo è breve e nasce l’innovativo sistema pensato per creare la birra a casa, aggiungendo acqua frizzante direttamente alla birra concentrata, fermentata alla perfezione. Beer Bar è una versione speciale di SodaStream costituita da un gasatore SodaStream Genesis , con apparecchio, bombola e bottiglia certificata; birra concentrata Blondie; una birra doppio malto, leggera e naturale, che ha un gusto autentico e delicato e un intenso aroma di luppolo.


La mamma

Macchina per il sottovuoto Magic Vac Alice White Silver edition . Un modo non troppo velato per dirLe che gli avanzi dei pranzi di Natale ce li portiamo a casa volentieri.

Conservare gli alimenti in assenza di aria permette infatti di prolungarne la freschezza, poiché tutti i batteri e le muffe che necessitano dell’ossigeno per proliferare vengono inibiti e non possono danneggiare i cibi.Un ulteriore uso culinario della macchina sottovuoto è la marinatura: le fibre delle carni sottovuoto tendono infatti ad aprirsi durante l’aspirazione, e questo favorisce la penetrazione degli aromi di marinatura in tempi molto più brevi rispetto al normale metodo per immersione. È inoltre sempre più popolare la cottura “sous vide”, ovvero sottovuoto, effettuata con pietanze e condimenti sigillati sottovuoto in sacchetti idonei alle alte temperature e cotti in acqua a temperature moderate.

Questo modello ha un ciclo completamente automatico e un ciclo manuale con la funzione di saldatura istantanea per cibi fragili e delicati, tastiera multifunzione impermeabile per resistere all’uso in cucina e la possibilità di creare il vuoto anche nei contenitori con valvola apposita.


Il papà

Stazione meteo casalinga di Netatmo, per il papà tecnologico che vuole sempre sapere che tempo farà.

Una vera e propria stazione climatica personalizzata, quella proposta da Netatmo. Si compone di due unità – una da connettere al router Wi-Fi e l’altra da lasciare all’esterno (ad esempio in balcone) – che comunicano con un’applicazione mobile da scaricare sul cellulare. Da qui è possibile visualizzare tutte i principali parametri ambientali: temperatura, pressione, tasso di umidità, livello delle precipitazioni ma anche qualità dell’aria e inquinamento acustico.


La sorella

Poco tempo a disposizione, amore per la cucina, senso estetico sviluppato e “ho visto quella in TV…!”

In questi giorni in televisione pubblicizzano la versione multi-cooker di DeLonghi ma noi sappiamo che KitchenAid è arrivata prima, ancora anni fa ed è tutta un’altra storia.   Il Multi-Cooker KitchenAid rosola, scotta, cuoce a fuoco lento, bolle, cuoce a vapore e cuoce lentamente. Mette inoltre a disposizione funzioni speciali per riso, zuppa, risotto, pilaf, porridge, cottura al forno e yogurt. Potete programmare i tempi di cottura senza stress e se il piatto è pronto ma voi non lo siete ancora, la funzione di mantenimento in caldo fa sì che il cibo non si raffreddi per un massimo di 24 ore. Il preciso controllo della temperatura monitora le temperature da 35 a 230 °C . Il cestello per cottura a vapore in acciaio inox può fungere anche da griglia per arrosti. Il display digitale assistito intuitivo mostra tempi e temperature precisi e istruzioni passo passo per tutte le modalità di cottura nel recipiente di cottura antiaderente e antigraffio CeramaShield. Il coperchio in vetro trasparente consente di osservare le pietanze e il mescolatore mentre miscela, capovolge, mescola, pulisce le pareti e incorpora gli ingredienti con tre velocità e due modalità di mescolamento intermittenti per garantire una distribuzione del calore ottimale e una cottura uniforme, qualunque sia la ricetta.

La suocera  

Lagostina Clipsò + precision per sostituire la vecchia pentola a pressione con una di più facile apertura e gestione, in completa sicurezza.

La Lagostina Clipsò + precision è una pentola a pressione in acciaio inox 18/10 di recente uscita che può vantare diverse nuove caratteristiche. Innanzitutto il sistema di apertura e di chiusura avviene senza alcuno sforzo da parte dell’utente che può effettuare l’operazione con una sola mano. Le modalità di cottura sono due: una per le verdure e per i cibi più delicati e una per il pesce, la carne e per tutti gli alimenti congelati.Il fondo è ovviamente in acciaio con fondo incapsulato, ideale per i piani ad induzione.  Due funzioni nello specifico la distinguono dalle altre:

-l’Eco-Energy system, che riesce quasi a dimezzare i tempi di cottura grazie ad una valvola che rilascia in maniera automatica e subitanea fino all’85% di aria.

– l’Eco-Timer, una sorta di timer smart che aiuta a risparmiare tempo ed energia elettrica, riuscendo a capire in maniera autonoma quando la cottura sta iniziando e quando sta finendo.

La figlia

Nuovissimo robot aspirapolvere Electrolux, per una donna dalle mille vite che è sempre fuori casa.

L’unico robot aspirapolvere con la forma triangolare TrinityTM e con la spazzola laterale PowerBrushTM per raggiungere meglio gli angoli e pulire in modo più approfondito lungo le pareti e nei punti difficili. La Tecnologia Adattiva MotionSenseTM ottimizza gli spostamenti sotto e attorno agli oggetti, lungo le pareti e battiscopa per una pulizia personalizzata su tutti i tipi di pavimento. Solo tre ore di ricarica, batteria al litio extra resistente, grande display con timer programmabile comprendente anche il tempo di rientro alla base, sistema di rilevamento degli ostacoli e dei dislivelli a luci infrarosse, riesce a salire su tappeti a trama dura e ha la possibilità di inserimento di barriera virtuale.

Il figlio

Bose Diffusore SoundLink Color Bluetooth® e la musica sarà garantita per tutta la festa. 

Fra studenti o amici, questo diffusore wireless rende ogni incontro davvero speciale. Questo famoso diffusore Bluetooth è realizzato per essere trasportato ovunque. Disponibile in tante diverse colorazioni, compatto ma resistente, offre un suono bilanciato anche ad alto volume.  Garantisce fino ad otto ore di utilizzo continuo con una singola ricarica della batteria.

La collega

Un piccolo pensiero utile e di design che fa bella figura in qualsiasi situazione.

Soehnle Ravenna 68026 detto anche Rolando : diffusore di aromi, ionizzatore con cromoterapia. Rilassa e  l’ambiente dall’elettricità statica.

Un piccolo oggetto somigliante ad un ufo volante a base bianca, bello da vedere sia spento che in funzione. Utile perché riesce a togliere quel fastidioso sentore di secco che spesso il riscaldamento può creare in inverno. Si possono inserire aromi di tutte le tipologie ma meglio evitare oli essenziali troppo forti perché possono danneggiare l’apparecchio. È possibile modificare il ciclo cromoterapico, selezionando il tasto centrale mentre è illuminato di un  determinato colore oppure spegnerlo, lasciando una luce lieve e bianca.

E per te?

Forno a vapore da libero posizionamento per mamme lavoratrici.

Io arrivo sempre per ultima e non so mai cosa chiedere a Babbo Natale  perché mi sembra di avere tutto. Però quest’anno ammetto che mi piacerebbe avere davvero un forno a vapore da libero posizionamento e quindi da poter posizionare in cucina come un semplice microonde. Sterilizzare, cuocere e scaldare i cibi per Giulio in maniera sana, scongelare, cuocere gnocchi senza che scuociano o si attacchino tra loro come nella pentola, decidere alle sette di voler mangiare la pizza alle otto e mezza e quindi far lievitare quasi due chili di impasto in quaranta minuti… tutte cose che mi servirebbero proprio.

Yuhuuuu amici!!! Se mi leggete ecco, questo è il mio desiderio!

Impastatrici,robot e affini

Oggi le cime sono bianche e l’inverno è finalmente arrivato. Più fa freddo più mi vien voglia di cucinare, non c’è verso. Niente fa più atmosfera natalizia di un forno acceso.

Ci sono tante scuole di pensiero in cucina e soprattutto nell’uso dei piccoli elettrodomestici: chi non può più fare a meno del Bimby, oltranzisti KitchenAid, fan sfegatati di Kenwood e chi più ne ha più ne metta.

Personalmente ho il Bimby ma lo uso come un robot da cucina, la funzione cottura viene attivata poco e niente, ogni tanto per le vellutate, ecco. Non sono soddisfatta di come fa gli impasti lievitati di pizza, torte e pane perché non ti ritrovi una bella palla di impasto uniforme come con la planetaria ma una palla tutta tagliuzzata.

L’impastatrice sarà il mio prossimo acquisto.E dopo attente valutazioni sarà una Kitchenaid.

Per l’assistenza post-vendita eccezionale, per i materiali con cui è costruita, per la semplicità d’uso e perché è bellissima.

A differenza di altri ha il motore a iniezione diretta, ovvero il motore è tutto nel braccio di lavoro e non nel corpo macchina, quindi non ha bisogno di molti watt di potenza per funzionare. Non stupitevi quindi se vedrete scritto sull’etichetta 300w di potenza mentre gli altri ne hanno quasi 2000w.

Il corpo è tutto in ghisa in modo da durare nel tempo e non avere problemi di stabilità durante l’utilizzo. Gli accessori sono infiniti e combinabili in mille modi diversi a seconda di quello che cuciniamo di più. Semplice da utilizzare e facile da pulire.

Ultimamente è stata pubblicizzata sui social ma non ancora mostrata e distribuita ai rivenditori, la versione Mini della classica impastatrice Kitchenaid Artisan.

La si può chiamare “planetaria per single”, ha una ciotola da 3,3lt di capacità e lavora circa mezzo chilo di impasto, 250w di potenza, occupa poco spazio e dal lato pratico sono state introdotte piccole migliorie.

Il motore è a corrente continua come nel modello più grande semi-professionale, quello con ciotola da 6lt di capacità e bracci sollevatori.

È stata ridotta di molto la rumorosità in tutte le fasi di lavoro, la ciotola è più bassa e senza manico come nel modello Classic ed è stato tolto l’anello di metallo che stava sopra all’attacco dei ganci in modo da facilitare e velocizzare il cambio frusta/farfalla/gancio impastatore.

Tutti gli accessori classici sono funzionanti anche  nel modello mini anche se la gamma di colori si riduce a sei: nero opaco, grigio opaco, blu, rosa e paprika.

Ma ora la brutta notizia : il prezzo non è Mini.

Dalle informazioni recuperate in fiera due mesi fa, la differenza di prezzo rispetto al modello da 4,8lt è di circa 50€ in meno per la Mini.

Il ragionamento che abbiamo fatto tutti è stato : beh ma a sto punto se c’è così poca differenza, mi prendo quella che almeno un 1kg di impasto per la pizza me lo fa.

Non fa una piega.

Il negoziante in fiera 

La domenica è fatta per riposare, diceva qualcuno.

Io invece sono andata alla fiera annuale del nostro gruppo di acquisto di elettrodomestici, assieme a quel santo di mio marito.

È un appuntamento importante perché ci consente di vedere le novità, cercare di prevedere le tendenze del periodo natalizio e confrontarci direttamente con i rappresentanti delle diverse case produttrici.

Arrivare presto e andarsene prima è una regola fondamentale, sia per poter bere un caffè e una brioche con calma al buffet salutando i colleghi che per organizzare mentalmente il giro di stand  da fare, in modo da ottimizzare le tempistiche.

Io ero arrivata lanciata su Dyson, Miele e Kitchenaid perché sono marchi molto forti, conosciuti perché validi e che hanno lanciato novità importanti nell’ ultimo periodo. Ero pronta comunque a farmi sorprendere da tutti.

Durante i prossimi giorni farò un post dettagliato in cui vi racconterò tutto quello che ho visto. A sensazione posso dire che mai come oggi ho ragionato sulla enorme distanza che separa il negoziante dalla realtà.

Abbiamo davvero poco tempo per informarci, fare ricerca e conoscere bene i prodotti e siamo fuori strada rispetto al monitoraggio delle tendenze. Non sappiamo cavalcare l’onda, forse  perché siamo troppo impegnati a testa bassa a sopravvivere.

Mentre ero allo stand Dyson cercando di informarmi sul nuovo phon , la dimostratrice rispondeva ad un signore dicendo : “sì il phon arriverà verso dicembre, non so dirle se entro Natale o meno perché si figuri che neanche le blogger lo hanno ancora e iniziano a chiederlo anche parrucchieri professionisti.”.  Il signore annuisce e ribatte  : ” chi lo deve ancora avere scusi? È un altro distributore?” .

Ecco. Un filo fuori strada.

In più, quello del rivenditore di elettrodomestici  è un mondo molto maschile. Ne ho avuto riprova quando oggi  tutti i negozianti che conosco erano lanciati su TV e impianti stereo di ultima generazione, cercavano di partecipare al gioco che faceva vincere sconti sui prodotti esposti e mandavano mogli e figlie a farsi fare acconciature agli stand Remington. Ma la mia esperienza mi insegna che quelle che poi in negozio decidono cosa comprare sono le donne. O no?

Mandate mai vostro marito in libera uscita ad acquistare elettrodomestici o piuttosto siete voi a mandarlo per informarsi e avere l’ultima parola?  Non sarebbe importante per chi vende, capire a chi si rivolge?

Riflessione semiseria: non ci sono più le fiere di una volta.

E parlo di una cosa seria come i gadget, signori miei.Magliette, peluche, orologi, gadget di fiere anni novanta che mi portava mio Papà e conservo ancora .

Oggi ero partita alla loro ricerca perché anche mio figlio potesse iniziare la sua raccolta ma son tornata a casa con : cataloghi aggiornati al 2015 , penne a sfera, ricettari dedicati al microonde e palline da tennis imbustate a tre a tre.

Come direbbe Guzzanti: c’è grossa crisi.